Skip to content
cop4

Giornalino della Casetta Rossa Aprile

A Pasqua

Nell’uovo di Pasqua vorrei trovare tanti abbracci e tanto amore. Vorrei trovare la speranza, la pace, la gioia e la fratellanza. Vorrei trovare la bontà, la condivisione e la solidarietà. Vorrei trovare un mondo migliore dove regni solo il cuore.
Rita Sabatini

Primavera

Roberto Piumini
Quando la terra è giovane e fresca
Quando la testa è piena di festa
Quando la terra splende contenta
Quando di erba odora il vento
Quando di menta profuma la sera
E’ primavera!

Focaccai dolce

Ingredienti per l’impasto:
400 g di farina
100 g di manitoba
120 g di zucchero di canna
7 g di lievito di birra disidratato
200 ml di latte intero
20 ml di olio d’oliva
110-130 ml di acqua
1 cucchiaio di sale

Per la finitura:
olio d’oliva
zucchero di canna

1) Nella ciotola mescolate lefarine, lo zucchero, il lievito, l’olio e il latte tiepido e l’acqua.
Iniziate ad impastare e unite il sale verso la fine.
L’impasto deve essere liscio ed elastico.
Trasferire l’impasto in un contenitore, copritelo con la pellicola alimentare e lasciate lievitare fino a che raddoppia (circa 2 ore).

2) Trasferite l’impaasto in una teglia rivestita di carta da forno w unta di olio.
Affondate le dita per creare dei solchi e distribuite la pasta in tutta la superficie.
In un bicchiere mescolate un cucchiaio di olio e uno di acqua e spennellate la focaccia.
Spolverate sopra un bel po’ di zucchero di canna.

3) Cuocete la focaccia dolce nel forno già caldo a 200° per 30/40 minuti.

Buon appetito!

La capretta Bea

Di Roberto Bassan

C’era una volta una capretta che si chiamava Bea. Viveva nel bosco insieme a tre capretti. Un bel giorno, il capretto più furbo disse: “Vado a fare un giro nel bosco”. Il capretto, cammina cammina e cammina. Ad un certo punto, se perde! Arriva in mezzo ad un incrocio, si gira e…alberi de qua, alberi de la, solo alberi! E dice: “Mamma mia! Adesso cosa faccio? Se la mamma non mi vede tornare, prenderà paura!” E insomma, prova ad arrampicarsi su per un albero, però, hai mai visto una capra salire su per un albero? No! Allora chiede aiuto ad un amico passerotto. E il passerotto da lassù gli dice: “Eh, ma guarda che io vedo solo alberi, non vedo case”. Allora lui prova a camminare. E cammina, cammina, cammina e cammina, intanto era quasi tramonto, e arriva davanti a una casa. E c’era un fumetto che usciva dal caminetto. E allora entra. E chi trova? Trova un lupo grande come la casa. Aiuto! E in quattro e quattr’otto lo ga ciapà, se lo ga magnà tutto. Il suo amico passerotto, che aveva visto tutto, è volato di corsa ad avvisare il cacciatore. E il cacciatore arriva, piano piano piano, entra nella casa e Pum! Pum! Pum! Uccide il lupo e con il coltello taglia la pancia ed esce il capretto. E il capretto tutto esaltante corre a casa della mamma, che intanto aveva preparato la torta di fichi e mele.

Morale: Amicizia vera, salvezza in scarsela.

 

Condividi le novità

Abilitante Social Fest 2024

Abilitante Social Fest 2024

“Non sarò mai abbastanza cinico da smettere di credere che il mondo possa essere migliore di com’è.  Ma non sarò…
Fai la mossa giusta!

Fai la mossa giusta!

Anche tu, come Valeria, fai la mossa giusta! Scegli di destinare il tuo 5×1000 alla Cooperativa Sociale Piano Infinito, a…